Cesare Picco ORIGINAL SIN

OSensible Records presenta

“ORIGINAL SIN” Music for clavichord and strings

CESARE PICCO

SEZIONE AUREA BAROQUE STRING QUINTET

Penso che il suono del clavicordo sia uno dei tesori più grandi che i musicisti abbiano oggi a disposizione.

Il mio desiderio è portare quel suono in territori finora inesplorati.

Il grado di intimità che si raggiunge con questo strumento è superiore a qualsiasi altra tastiera: al passaggio delle dita sui tasti, ciò che impari ad avvertire sono inaspettate vibrazioni dei sentimenti, sconosciute intenzioni del tuo cuore.

Il suo suono si avvicina miracolosamente al suono dell’anima.

Cesare Picco

 

I MUSICISTI

 CESARE PICCO

clavicordo, Wurlitzer piano, sound design

 SEZIONE AUREA BAROQUE STRING QUINTET

LUCA GIARDINI violino

GIAN ANDREA GUERRA violino

VALENTINA SONCINI viola

SEBASTIANO SEVERI cello

NICOLA BARBIERI violone

 

Original Sin – Il Peccato Originale

Ho costruito un’architettura immaginaria al centro della mia musica: l’ho chiamata “Serra Musicale”. 

Al suo interno agisco per innesti, come nell’arte della Botanica: unisco suoni dalle origini diverse e attendo che nascano inaspettate nuove creature.

In questo luogo ho riposto il clavicordo, strumento dal carattere riservato, timido, strumento dimenticato da due secoli, sconfitto dalle altre tastiere a causa del suo suono: troppo esile per essere usato in concerto.

A dispetto del suo destino, penso che il suono del clavicordo sia uno dei tesori più grandi che i musicisti abbiano oggi a disposizione. E il mio desiderio è di portare quel suono in territori finora inesplorati.

Per fare tutto questo, avevo bisogno di musicisti speciali attorno a me, musicisti che mettessero la ricerca della bellezza del Suono sopra ogni cosa e che fossero pronti e aperti a crearlo provando nuove vie, andando oltre la prassi ufficiale, oltre le regole.

In Luca Giardini e negli altri splendidi musicisti ho trovato i compagni ideali per questo viaggio. Ho imparato molto da tutti loro. Il mio più sincero grazie per questa avventura a Sezione Aurea!

Cesare Picco